Di fronte a una povertà in continuo aumento con il numero più alto dal 2005 ad oggi di persone che non riescono ad accedere ai beni e ai servizi necessari per una vita dignitosa, lo Smoc (Sacro militare ordine costantiniano ramo Napoli) – consapevole della grave situazione di disagio e di miseria in cui vivono tantissime persone, da sempre in prima linea accanto a chi si trova in situazioni di bisogno – perseguendo il progetto “La fame del vicino” voluto dal gran maestro dell’ordine Sar il principe Carlo di Borbone Due Sicilie, ha deciso di supportare la Caritas fossanese.

Abiti e coperte sono stati consegnati al Magazzinodeldono: iniziative come questa costituiscono un segno concreto di aiuto e solidarietà, contribuendo a ridare speranza ai più bisognosi. Presenti alla donazione alcuni componenti dello Smoc, tra cui il delegato vicario Piemonte e Valle d’Aosta Mario Baschirotto e il delegato provinciale di Cuneo Pietro Bruno. Per l’ Anioc (Associazione nazionale insigniti onorificenze cavalleresche) sono intervenuti il delegato provinciale di Cuneo Clemente Malvino e mons. Derio Olivero, vicario generale della Diocesi di Fossano, nonché cappellano provinciale Anioc; presente anche il responsabile Caritas diocesana, Nino Mana.

Condividi: